valore delle carte pokemon

Le carte Pokemon non smettono mai di appassionare e vantano milioni di collezionisti. Del resto, si tratta di un hobby molto divertente e spesso anche piuttosto remunerativo. Vediamo insieme quanto possono valere e quali sono le più rare e ricercate carte collezionabili Pokemon.

Carte Pokemon di valore: le più rare e costose

Le carte da collezione Pokemon hanno appassionato intere generazioni e ancora oggi vantano un numero spaventoso di appassionati e collezionisti, tant’è che la valutazione di alcune carte rare e speciali hanno raggiunto cifre davvero ragguardevoli. Ecco alcune tra le carte Pokemon più rare e costose.

Illustrator

Questa è la carta di Pokemon più rara e costosa in assoluto. Si tratta di una carta messa in palio per un contest dalla rivista giapponese CoroCoro. Ne esistono solo 39 al mondo dal valore stimato di 49 mila euro.

Raichu Pre – release

Si tratta di un errore di stampa. Nella seconda espansione chamata “Jungle” venne stampata per errore una carta Raichu con la scritta “PRERELEASE”. Delle 100 realizzate per errore, pare ne siano rimaste in circolazione solo una decina. Il valore stimato per ognuno di questi esemplari è di quasi 10 mila euro.

Espeon con stella

Tra le carte più ricercate e costose. I pochi esemplari in circolazione, hanno una valutazione che oscilla tra i 1500 e i 2000 euro. Se ne trovano in inglese e hanno un valore più alto del normale, ma è quella in lingua giapponese che rappresenta un vero e proprio tesoro!

Come conoscere il valore delle carte Pokemon e fare una valutazione

Il valore di una carta Pokemon da collezione è influenzato, anzitutto, dal momento storico e dall’interesse che in quel momento c’è sulla carta.  

Inoltre, per avere una collezione di valore è opportuno saper individuare le giuste carte. Ogni carta da collezione Pokemon ha degli elementi che consentono di individuare in maniera precisa di quale tipo si tratti.

Normalmente, le carte dei Pokemon da collezione appartengono a specifici set ed ognuno di loro presenta una lista numerata (numero di serie nell’angolo in basso a destra) con le carte che lo vanno a comporre.

Inoltre, ogni set è contraddistinto da un simbolo che rende ancora più facile collocare la carta in uno specifico set. Naturalmente, ci sono delle eccezioni! Ci sono casi in cui manca uno o anche entrambi gli elementi di identificazione, come nel primo set base o in alcune particolari rarità giapponesi.

Ad ogni modo, per avere una stima del valore di mercato di una carta Pokemon è opportuno tener presenti anche altri importanti elementi.

Numero di serie e altri segni di valore

Come abbiamo già accennato, un metodo per identificare una carta Pokemon e il suo valore, è controllare il numero di serie riportato nell’angolo in basso a destra.

Alcune carte presentano un numero maggiore rispetto alle carte stampate in quel set. In questo caso la carta è una fuori serie e sarà una carta più rara e ricercata, dunque, con una valutazione più elevata.

Inoltre, nel corso degli anni sono state rilasciate molte carte promozionali speciali ed extra rare. La maggior parte di queste carte, può essere identificate attraverso simboli o parole extra dopo il nome che vedremo in seguito, ma alcune carte sono piuttosto insolite. È il caso delle carte full (definite FA dai collezionisti) caratterizzate da un disegno che copre tutta la carta e dal testo stampato sopra di esse, oppure le carte dei Campionati del Mondo, considerate un prezioso oggetto da collezione.

Simboli o parole extra dopo il nome

Generalmente sulle carte di Pokemon, dopo il nome in alto a destra, compare il livello. Talvolta, però, è  possibile che i nomi siano seguiti da simboli speciali ex, ☆, LV. X o Legend. Il valore di questo tipo di carte può oscillare da pochi euro fino a qualche centinaia di euro.

Altre carte estremamente rare sono le Special Pokemon, identificabili grazie al logo “SP” riportato in basso a sinistra nel disegno. Le Special Pokemon hanno nomi seguiti da G, GL, 4, C FB oppure M stilizzati.

La prima edizione

Le carte in prima edizione hanno un valor decisamente più elevato rispetto alle altre. Questo perché è piuttosto difficile procurarsene una. Le carte in prima edizione sono facilmente riconoscibili dal loro bollino (eliminato nelle edizioni successive). Queste carte sono particolarmente preziose e anche le carte comuni e non comuni possono avere un valore interessante.

La rarità delle carte Pokemon

Ogni carta Pokemon ha una rarità che determina le probabilità di trovarla in una bustina. La rarità è tra i fattori che incidono in maniera importante sul valore di una carta.

Per trovare il simbolo della rarità è necessario cercare nell’angolo in basso a destra della carta, accanto al suo numero.

Se il simbolo è un cerchio si tratta di una carta comune, mentre se un diamante indica una carta non comune. Queste carte sono estremamente facili da trovare e dunque il loro valore è piuttosto basso, salvo alcune eccezioni. Quelle stampate nel 1999 o nel 2000, ad esempio, possono avere un valore piuttosto interessante.

Una stella indica una carta rara, mentre stella H o tre stelle indicano carte speciali estremamente rare. Le carte che riportano questi simboli possono essere considerate molto preziose.

Ci sono, poi, le carte vendute come parte di un prodotto speciale che possono presentare altri simboli. Il valore di queste carte non trovate in bustina, può andare da pochi euro fino ad alcune centinaia di euro, secondo il prodotto.

Carte olografiche

Le carte olografiche si distinguono in carte holo, che hanno uno strato luccicante sopra il disegno della carta, e carte reverse holo che sono luccicanti dappertutto intorno al disegno. Una carta olografica rara può essere molto appetibile agli occhi e gli appassionati di carte da collezione, dunque il suo valore può essere piuttosto elevato.

Potenzialmente molto preziose sono anche alcune carte speciali. Questo tipo di carte Pokemon  hanno solo il bordo olografico tutto intorno e nessuna altra parte olografica

La lingua

La valutazione di una carta Pokemon può variare anche in base alla lingua in cui è stampata. Una carta in una lingua può valere molto di più rispetto ad una sua corrispettiva in lingua differente. Ad esempio, le carte che generalmente hanno un valore più alto sono quelle in lingua inglese o in giapponese.

Lo stato di conservazione

Le condizioni di una carta da collezione influenzano molto la sua quotazione. Una carta Pokemon in ottimo stato di conservazione avrà un prezzo decisamente più alto della stessa in condizioni peggiori.  

Valore Carte Pokemon: come riconoscere i falsi

Per riconoscere i falsi è opportuno prestare la massima attenzione alla stampa, alla dimensione, agli errori di ortografia e alla nitidezza dell’immagine. Nelle originali la grafica non presenta mai scritte confuse, poco nitide o sfocate. Purtroppo, talvolta i falsi sono davvero ben fatti e non risulta sempre semplice riconoscerli. Un’idea vincente, per non incappare in carte Pokemon “tarocche”, può essere quella di affidarsi a siti o venditori seri e professionali. Affidarsi ad un intermediario, tutela da frodi o truffe e spesso offre la possibilità di fare vantaggiosi affari.

Dove comprare o vendere Carte Pokemon da collezione

Chi è appassionato di carte Pokemon e desidera ampliare la propria collezione può facilmente reperire i migliori pezzi attraverso internet e nello specifico le aste online, che offrono anche la possibilità di fare ottimi affari.

È importante scegliere siti seri e affidabili, che propongano solo carte da collezione autentiche e di valore, attentamente esaminate e valutate da esperti nel settore. Un portale di aste online che garantisce un elevata qualità di tutti gli oggetti offerti all’asta e che consigliamo a tutti gli amanti di collezionismo,  è Catawiki.

Perché scegliere le aste Catawiki?

Catawiki è la casa d’aste con più rapida crescita in Europa, conta oltre 14 milioni di visitatori al mese provenienti da tutto il mondo.

L’obiettivo di Catawiki è quello di rendere gli oggetti speciali disponibili per chiunque. Su questo sito è possibile vendere o acquistare solo beni che potremmo definire “particolari” perché: unici, rari, da collezione o in qualche modo straordinari, è infatti punto di riferimento per i collezionisti.

Spulciando tra le 80 categorie di aste, puoi farti un’idea di cosa puoi vendere o acquistare su Catawiki. Carte da collezione, vini e liquori pregiati sono solo alcuni esempi di ciò che riscuote maggiore successo.

Le aste settimanali sono aperte a tutti. Ciascuna delle aste è curata da un esperto nel settore. Il team di oltre 150 specialisti, infatti, valuta ogni singolo oggetto offerto dai venditori per determinarne la qualità, questo permette di mantenere alto il livello dell’asta. Quando l’articolo viene approvato e considerato idoneo, gli esperti provvedono ad inserirlo nella prima asta disponibile. Ricevere una valutazione è completamente gratuito.

Catawiki ha un sistema di pagamento unico che rende sicura l’esperienza di acquisto e di vendita. Una volta che il pagamento dell’acquirente è stato inviato, chiedono al venditore di spedire il lotto entro 3 giorni lavorativi. Dal momento in cui il lotto viene spedito, il pagamento dell’acquirente viene trattenuto per circa tre giorni, dando al compratore il tempo di ricevere il lotto e segnalare eventuali problemi al team di assistenza clienti. Se mai ci dovessero essere problemi, l’assistenza clienti medierà tra acquirente e venditore quando necessario, fino a trovare una soluzione che soddisfi entrambi.

Partecipare alle aste Catawiki è totalmente gratuito, non c’è da pagare nessun abbonamento. Potrai inserire o fare offerte su tutti gli oggetti che vuoi.

Se hai o vuoi avere delle cose che sono rare, da collezione o uniche puoi iniziare la tua avventura su Catawiki, per registrarti basta compilare un semplice e veloce form.

Ci sono un sacco di motivi per comprare e vendere sulle aste online di Catawiki! Registrati ora e fai la tua offerta!